perché-il-mio-ecommerce-non-vende

In questo articolo vedremo quali sono gli errori più comuni che vengono fatti quando si entra nel mercato online e quali sono gli step da seguire per strutturare un e-commerce proficuo e di successo.

Prima però vogliamo fare qualche considerazione…

Abbiamo deciso di affrontare questo argomento perché molti dei nostri clienti attuali, quando si sono rivolti a noi, ci hanno posto proprio questa domanda “Perché il mio e-commerce non vende?”

Molto spesso si pensa, erroneamente, che basti essere presenti in rete affinché il “miracolo” avvenga, nulla di più sbagliato ovviamente.

Prova a pensare alla tua attività, di qualsiasi cosa tu ti occupi, non basta certo tirare su la saracinesca per far sì che la tua attività sia redditizia.
Giusto?
Va da sé che non si può pretendere che questo avvenga per il tuo e-commerce.

In questi ultimi mesi si è registrata una forte crescita degli e-commerce. Tanti imprenditori hanno deciso di puntare sul mercato online, (per approfondire leggi l’articolo), ma non per tutti questa scelta è stata vincente.

L’E-commerce è una realtà in costante crescita e, proprio per questo motivo, bisogna di una strategia ben strutturata alla base.

Chi decide di avventurarsi in questo settore così competitivo deve tenere presente alcuni concetti fondamentali che se venissero a mancare influirebbero sulla mancata crescita dell’attività.

Molti imprenditori hanno creduto che la loro offerta non fosse adatta per il mercato online, niente di più sbagliato; mai come in questo periodo ogni tipologia di prodotto o servizio è in grado di ritagliarsi uno spazio nel mercato online, a patto che vengano fatte alcune considerazioni e vengano messe in atto le giuste strategie.

I due punti da cui partire sono: budget e competitors.

Il budget da investire per un e-commerce, a meno che tu non abbia un brand già molto forte, deve essere cospicuo.

Pensa alla messa online di un e-commerce come all’apertura di una nuova attività.

Dopo aver definito il budget è necessaria un’analisi di mercato e un’approfondita analisi dei tuoi competitors e delle loro strategie (ad esempio, “Quali sono i prodotti più richiesti nel tuo settore?” o “In che modo i tuoi competitors vendono i loro prodotti?”)

Un’altra domanda che devi porti è:

Qual è la tua Unique selling proposition?

Avere chiaro questo punto è importante per poter strutturare la tua strategia di vendita.
Un progetto valido deve avere alla base degli obiettivi ben precisi e soprattutto aver chiari i propri punti di forza, per poterli poi comunicare nelle fasi successive.

Una Unique Selling Proposition debole non permette alla tua attività di distinguersi, facendoti annegare in un mare di attività che sembrano tutte uguali.

Molti imprenditori non hanno conoscenza della presenza o meno del proprio prodotto in rete e di quali strategie i propri competitors hanno messo in atto, quindi prima di qualsiasi altra cosa osserva in maniera critica ciò che ti circonda.

Dopo aver fatto questo primo lavoro di analisi sei pronto a passare ad un’altra fase.

Quanto il tuo e-commerce è progettato sui tuoi clienti?

La sfida di questi mesi non è stata solamente avere una presenza digitale ma anche e soprattutto ottimizzare l’esperienza degli utenti durante la navigazione sul sito.

Il volume di attività online è in forte e costante crescita e l’utente ha, ad oggi, un ruolo centrale. Gli utenti si informano su blog, leggono recensioni, comparano prodotti e offerte, dunque, risulta fondamentale che sia proprio l’utente il focus del tuo progetto.

Costruire una User Experience ad hoc del tuo potenziale cliente è necessaria, gli utenti devono avere la possibilità di muoversi molto velocemente sul tuo sito, di trovare facilmente ciò che cercano e di riuscire in pochi passaggi a passare dalla consultazione del prodotto, o del servizio, all’acquisto.

Quando l’utente consulta la Scheda Prodotto deve trovarsi informazioni dettagliate in grado di risolvere tutte le obiezioni possibili sul prodotto e sulle modalità di acquisto.

L’esperienza sul vostro sito deve essere soddisfacente e completa.

Per un attimo prova a immaginare di essere in un negozio di abbigliamento e di voler acquistare un maglione.

Come ti muovi in negozio?

Innanzitutto, cerchi il reparto di tuo interesse e cerchi tra i maglioni presenti quello che risponde ai tuoi criteri.
Dopo averlo trovato, cerchi di capirne la qualità, lo indossi e magari fai domande all’assistente alle vendite per toglierti ulteriori dubbi sulle caratteristiche del capo.

Ecco, per un’attività online valgono le stesse identiche domande e le stesse obiezioni da parte del cliente.

perché-il-mio-e-commerce-non-vende

Come superare le obiezioni del cliente sul prodotto?

Il primo passo è creare una Scheda Prodotto con descrizioni dettagliate, accompagnate da immagini ad alta risoluzione, in grado di far valutare all’utente anche il più piccolo dettaglio del prodotto.
Offrirgli un’esperienza di Customer Care adeguata

Che tu scelga il metodo dei Chat Bot, delle mail o dell’assistenza telefonica è fondamentale che ad ogni richiesta segua una risposta quanto più celere ed esaustiva possibile.

Prezzo, modalità e tempi di spedizione e possibilità di reso sono tutte voci che non devono mancare sulla tua piattaforma e soprattutto devono essere trasparenti e veritiere.

Se ad esempio, non riesci a garantire la consegna in 24h ore non scriverlo sul sito, l’utente preferisce ricevere la merce in più giorni ma avendone consapevolezza.

Spesso sottovalutato è anche il servizio di reso. La possibilità di reso, soprattutto se gratuito, fa crescere la fiducia nell’utente, spingendolo ad acquistare.

Dietro ogni attività c’è duro lavoro, professionalità e voglia di crescere e sono queste le caratteristiche che l’utente deve cogliere quando si interfaccia con il tuo e-commerce e con i tuoi prodotti, dunque, nulla va lasciato al caso e ogni passaggio deve essere studiato nel più piccolo dettaglio.

Un e-commerce ad alto rendimento deve poggiarsi su una strategia di marketing solida e accuratamente studiata.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni non esitare a contattarci o se hai bisogno di una consulenza gratuita visita il nostro sito Quality Web per trovare tutte le informazioni.

Inoltre, se questo post ti è piaciuto lasciaci un like e condividilo sul tuo profilo o scrivi un commento per farci sapere cosa ne pensi!

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on email
Richiedi una consulenza gratuita

Privacy Policy leggi e

Leave Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *