Se sei arrivato qui, è perché hai riconosciuto il valore dell’approccio olistico nella costruzione delle strategie di Digital Marketing. Ma cosa si intende per approccio olistico?

Il marketing olistico si pone l’obiettivo di integrare e connettere tutti i canali, inclusi SEO, Advertising, Social Media e altri, per creare una strategia coerente e sinergica. Questo approccio è essenziale, perché i punti di contatto tra brand e utenti si sono moltiplicati e diversificati. Oggi, infatti, non parliamo più di funnel di vendita, ma di Customer Journey, un percorso complesso che richiede una visione unificata e integrata delle strategie di marketing.

marketing-olistico

Oggi andremo ad approfondire il legame tra SEO e Social Media, due pilastri fondamentali per il successo di qualsiasi attività online.

Mentre la SEO (Search Engine Optimization) punta a migliorare la visibilità, l’autorità e il posizionamento online di un sito web, mirando ai primi risultati della SERP, i Social Media si concentrano sulla Brand Awareness e sulla costruzione di una community attiva e coinvolta.

Come le piattaforme social possono aiutare la nostra strategia SEO?

  • Aumento del traffico organico qualificato verso il tuo sito web.
  • Crescita della Brand Awareness e dell’autorevolezza del brand.
  • Maggior diffusione dei contenuti prodotti (case study, articoli blog, ecc.).
Seo e social media, strategia integrativa

Chiariamo subito una cosa. Google non tiene conto direttamente delle dinamiche dei Social Network – come il numero di condivisioni – per determinare la posizione di un contenuto nella pagina dei risultati di ricerca. Tuttavia, è innegabile che tali piattaforme siano diventate una preziosa fonte di traffico e un efficace strumento di promozione per i contenuti di un sito web.

Come sfruttare al meglio questa combinazione esplosiva per portare in alto il tuo prodotto o servizio? Vediamolo insieme.

4 consigli pratici per integrare SEO e Social Media

Ottimizza i tuoi profili Social Media

Per garantire una presenza online efficace, è fondamentale mantenere un’immagine coerente e facilmente riconoscibile su tutti i canali. Per questo crea una biografia social che sia pertinente alla tua attività, inserendo soprattutto keywords secondarie (ma evita cliché). Assicurati inoltre di includere un link diretto al tuo sito web, alla pagina di iscrizione alla newsletter o a una landing page correlata.

Inserisci parole chiave

Una strategia efficace per aumentare la visibilità online è ottimizzare i post e gli hashtag con parole chiave rilevanti. Questo non solo aiuta a posizionare i tuoi contenuti più in alto nei risultati di ricerca in piattaforma, ma anche a far sì che i profili social dei marchi e delle aziende siano visualizzati nelle SERP di Google. In questo senso, è vantaggioso inoltre includere la parola chiave principale direttamente nell’username stesso. 

Crea contenuti condivisibili

Curare e pianificare ogni post con precisione è fondamentale: mira alla condivisione senza compromettere la qualità. Il coinvolgimento della tua community, che può portare a più menzioni e backlink, è strettamente legato al valore che le persone attribuiscono a ciò che condividi. Inoltre, sfrutta le piattaforme dei Social Media per guidare il traffico verso il tuo sito, promuovendo ad esempio gli articoli del tuo blog con link diretti.

Raccogli recensioni anche sui social

Invita gli utenti a interagire con i tuoi contenuti o a valutare il tuo prodotto o servizio nei commenti o a taggarti, magari in un post carosello. Ottenere follower e recensioni positive sui social media può influenzare positivamente il posizionamento della tua Google My Business nelle pagine dei risultati di ricerca (SERP).

ottimizzare i social per la SEO

3 vantaggi che otterrai dall’interazione tra SEO e Social Media

Aumento del traffico online

Quanto più i tuoi contenuti sono condivisi sui Social Media, tanto maggiori sono le probabilità che raggiungano un pubblico più vasto. Inoltre le persone che vengono a contatto con i tuoi contenuti sui Social potrebbero anche essere più predisposti a cliccare sul tuo sito quando lo incontrano in SERP. 

Rafforzamento della Brand Authority

Quando il tuo brand appare frequentemente nei feed dei Social media degli utenti, aumenta la probabilità che riconoscano e si fidino del tuo sito web quando lo trovano in SERP. Inoltre, quando una persona cerca informazioni su un marchio sconosciuto, potrebbe decidere di visitare direttamente la sua pagina social, spesso giudicata più “autentica” rispetto a ciò che l’azienda dice di sé sul proprio sito web.

Contenuti più duraturi

I contenuti condivisi sui Social Media sono in grado di persistere nel tempo, continuando a essere scoperti anche molto tempo dopo la pubblicazione o diventando virali in maniera inaspettata, senza particolari strategie. Questa durata prolungata si può tradurre in un flusso costante di traffico verso il tuo sito web. 

I vantaggi di integrare la strategia SEO a quella social media

Tre esempi concreti: Youtube, Instagram e TikTok

YouTube in SERP

Hai notato che i video di YouTube compaiono spesso nella SERP, inseriti in un carosello che gli utenti possono sfogliare orizzontalmente? Questo formato è sempre più diffuso negli ultimi anni per almeno due motivi. Primo: Google possiede YouTube. Secondo: i video sono sempre più amati dagli utenti, specialmente per argomenti informativi che iniziano con “Che cos’è” o “Come fare”. Inoltre, se le persone trascorrono tempo sui tuoi video, è probabile che finiscano poi per cercare il tuo sito web. 

Instagram come motore di ricerca

Negli Stati Uniti il 67% dei giovani di età compresa tra 18 e 24 anni (sondaggio su 1.002 persone) dice di utilizzare Instagram per effettuare ricerche. In Italia uno studio della piattaforma Capterra (su un campione di 1015 persone over 18), dichiara che una persona su due utilizza sia i Social Media che i motori di ricerca per trovare informazioni online. È chiaro che per portare in alto il tuo prodotto o servizio hai bisogno di intercettare e inserirti in questo flusso di ricerche. Come? Seguendo i suggerimenti dei precedenti paragrafi (e quelli di cui abbiamo parlato in questa guida per aziende su come usare Instagram) e fornendo, quindi, agli algoritmi le informazioni necessarie per garantire che i tuoi contenuti siano rilevanti per un pubblico specifico tramite hashtag, parole chiave e così via. 

social media come motore di ricerca

TikTok, Google della Gen Z

Il 40% dei ragazzi della Gen Z quando cerca un posto dove pranzare non si affida a Google Maps o a Search, ma apre TikTok. Non lo diciamo noi, ma Prabhakar Raghavan, vice presidente senior di Google. In questo caso, per essere trovato (e per aiutare l’algoritmo a comprendere il contenuto del tuo video e abbinarlo agli utenti interessati), è essenziale utilizzare del testo sovrapposto al video, una voce fuori campo, sottotitoli e una breve caption contenente le parole chiave pertinenti.

Questo perché, come ribadito fino ad ora, nel mondo digitale di oggi, è fondamentale considerare Social Media e SEO come due facce della stessa medaglia. Integrare efficacemente le tattiche SEO con una strategia mirata sui social network può infatti portare a risultati significativi in termini di prestazioni e redditività del tuo sito web.

Hai trovato interessante il nostro articolo? Ci sono degli aspetti che vorresti approfondire in consulenza? Faccelo sapere nei commenti o contattaci.

A presto!